27.3 C
Rome
giovedì 30 Maggio 2024
27.3 C
Rome
giovedì 30 Maggio 2024
Homequotidiano movimentoCgil, bella piazza. Peccato non fosse un giorno di sciopero

Cgil, bella piazza. Peccato non fosse un giorno di sciopero

Oggi a Roma c’è stata una bella manifestazione della Cgil contro l’arroganza di Renzi e Gentiloni. Un segnale positivo, ma insufficiente e senza una prospettiva per l’indomani

di Eliana Como*

IMG_3736Oggi a Roma c’è stata una bella manifestazione. Un segnale positivo contro l’arroganza di Renzi e Gentiloni e contro un parlamento che ha permesso la riproposizione dei voucher, dopo la sospensione dei referendum.

Un segnale positivo, ma insufficiente e senza una prospettiva per l’indomani.
Tanto più dopo l’attacco di ieri, c’era una sola cosa che la Segretaria della Cgil doveva dire dal palco con assoluta chiarezza: giù le mani dal diritto di sciopero, senza se e senza ma!!!
Invece ha parlato dei disagi dei cittadini, della frammentazione dei sindacati, delle regole da rispettare. E soprattutto non ha dato a quella piazza nessuna concreta prospettiva di lotta per il futuro.

Due anni fa abbiamo interrotto le lotte, prima sul Jobs act, poi sulla Buonascuola. La strada di contrasto contrattuale è stata fallimentare in tutti i ccnl, tanto più negli integrativi aziendali. Alla fine, anche la strategia referendaria si è tristemente arenata.

Senza conflitto sociale non si ferma questa politica padronale, nemmeno con tutte le firme che si sono raccolte in questi anni. Serve subito riprendere le mobilitazioni e unificare le diverse lotte nel paese, a cominciare da quella dei rinnovi del pubblico impiego e della conoscenza, che partono sotto il pessimo segno di una “riforma Madia” che conferma, ed anzi peggiora, il Testo Unico e la legge Brunetta.
Servono scioperi con obiettivi chiari e la necessaria determinazione per perseguirli.

Una bella piazza, quindi, peccato solo, parafrasando la brutta battuta di Renzi, che non fosse venerdì e non fosse sciopero generale.
Questa sarebbe l’unica prospettiva credibile: riprendere il conflitto sociale e, finalmente, costruire lo sciopero generale.

(*CD CGIL, sindacatoaltracosa-OpposizioneCgil)

IMG_3732

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento, prego!
Inserisci il tuo nome qui, prego

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultimi articoli

Una giornata per non dimenticare il genocidio di Srebrenica

Finalmente una Giornata internazionale di riflessione su uno dei capitoli più oscuri della dissoluzione dell’ex Jugoslavia

Ma tu condanni il 7 ottobre?

Vademecum sulle atrocità sioniste ad uso di chi non sa che la storia non ha avuto inizio il 7 ottobre [Simona Borioni]

Putin non si è mai impegnato a “denazificare” la Russia

Al di là della retorica putiniana l'estrema destra russa non è preoccupata, almeno finché serve al governo [Nicolas Lebourg]

L’esercito francese addestra i neonazisti ucraini

Un'inchiesta rivela che gli eredi del famigerato Reggimento Azov si allenano in Francia [Sébastien Bourdon]

Sollievo temporaneo per Assange

Nessuna garanzia Usa di giusto processo: la Corte Suprema britannica concede ad Assange il ricorso contro la sua imminente estradizione [Tariq Alì]