27.7 C
Rome
mercoledì 17 Agosto 2022
27.7 C
Rome
mercoledì 17 Agosto 2022
FILLEA CGIL: una storia lunga 136 anni, vai alla landing page
Homein fondo a sinistraDosio: «Amo Potere al popolo perché non chiede deleghe»

Dosio: «Amo Potere al popolo perché non chiede deleghe»

Nicoletta Dosio, No Tav di Bussoleno, spiega le ragioni della sua adesione a Potere al Popolo

di Nicoletta Dosio

Non ho mai creduto nei palazzi. So che le porte altamente serrate sbarrano l’accesso a chi viene dalla strada e gli spessi tappeti attutiscono i passi e le voci che chiedono ascolto. So che i templi del potere possono fagocitare il granello di sabbia che si illudeva di cambiare il sistema. Troppe speranze e fatiche ho visto cadere miseramente sotto i colpi di politiche ciniche e spietate.

Ma, con Potere al Popolo, mi sembra di respirare un’aria nuova, come quando, nel profondo dell’inverno, si accende ad un tratto una giornata di cieli chiari, che sa già di primavera.

FILLEA CGIL: una storia lunga 136 anni, vai alla landing page

E’ un’avventura che ha un cuore giovane e radici popolari, un albero fanciullo nato in un terreno povero e dignitoso ed allargatosi rapidamente là dove vive la volontà di lotta e di riscatto.

Amo Potere al popolo perché non chiede deleghe, ma condivisione del conflitto che non può attendere poiché è già tardi, le devastazioni sociali e ambientali create dallo sfruttamento e dalle guerre del capitale rasentano l’irreversibilità.

Partiamo dunque, senza preoccuparci più di tanto del risultato elettorale, perché meta non sono i luoghi del potere, ma le terre desertificate di un’esistenza collettiva nella quale possa finalmente realizzarsi l’antico anelito di uguaglianza e libertà: da ciascuno secondo le sue possibilità , a ciascuno secondo i suoi bisogni.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento, prego!
Inserisci il tuo nome qui, prego

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultimi articoli

Paolo per Claudio (Capodacqua per Lolli)

Paolo Capodacqua, chansonnier e musicista, ricorda in versi Claudio Lolli, scomparso quattro anni fa

Non dimenticare di resistere anche oggi

Malga Zonta (Vicenza), 78 anni dopo l'eccidio nazista [Chiara Nencioni]

Quando anche il Vaticano attaccava Rushdie

La vicenda di Salman Rushdie è una forma violentissima dell'allergia delle religioni per il romanzo [Christian Salmon]

Così Putin vince la guerra del petrolio

Prezzi alle stelle e nuovi mercati: gli effetti "molto limitati" delle sanzioni occidentali contro la Russia [Martine Orange]

Il futuro si può riscrivere, la storia no

Ritorna Fino al Cuore della Rivolta, il festival della Resistenza di Fosdinovo [Chiara Nencioni]