7.2 C
Rome
venerdì 14 Maggio 2021
7.2 C
Rome
venerdì 14 Maggio 2021
Homein fondo a sinistraPotere al Popolo Genova: grazie a tutti, ci vediamo nelle lotte

Potere al Popolo Genova: grazie a tutti, ci vediamo nelle lotte

Potere al popolo Genova fa il bilancio della campagna elettorale: assemblee e cene popolari, 15mila volantini distribuiti, in piazza contro il fascismo 

Un grazie di cuore. Ed un resoconto della campagna.

Sta per concludersi la campagna elettorale genovese di Potere al Popolo per le elezioni del 4 marzo.

Con questa breve lettera vogliamo ringraziare tutte le compagne e i compagni ed i singoli cittadini che si sono attivati per questa impresa che ha avuto tratti, per noi, molto positivi.

Abbiamo tenuto tre assemblee pubbliche al CAP di Via Albertazzi, che ringraziamo per l’ospitalità, dove abbiamo lanciato questa sfida e scelto i candidati dal basso senza interventi e senza candidature imposte da nessuno.

Abbiamo dato circa 15 mila volantini alla settimana per più di un mese.

In una settimana abbiamo triplicato il numero di firme necessarie per presentarci nei collegi liguri.

Siamo stati quasi sempre in piazza, cominciando col partecipare al corteo antifascista del 3 febbraio e con un presidio per i fatti di Macerata.

Abbiamo volantinato e “megafonato” davanti agli ospedali per difendere la sanità pubblica, davanti alle scuole e all’università per difendere il diritto allo studio e all’istruzione pubblica, nelle stazioni e alle fermate dei bus per difendere il trasporto pubblico contro la tav, davanti ai luoghi di lavoro.

Ci avete visto poco in televisione o sui grandi giornali dove non ci hanno invitato se non in compagnia dei fascisti con i quali non abbiamo voluto neppure discutere alzandoci e andando via. Ringraziamo quei pochi giornalisti, spesso di testate on line, che hanno voluto comunque parlare di noi, dimostrando molta più sensibilità democratica e onestà  nell’informazione rispetto ai grandi media che conducono una battaglia politica che non ha nulla di democratico.

Non ci avete visto sui cartelli negli autobus, non avete visto i nostri annunci a pagamento perchè non ci piace questa politica in mano ai potentati economici.

E comunque, nessuno di noi poteva permettersi certe spese.

Il costo totale della nostra campagna è stato inferiore ai 2000 euro. Li abbiamo ricavati tutti con le cene di autofinanziamento al circolo Bianchini e negli altri luoghi associativi che ci hanno ospitato (l’elenco sarebbe lungo e comunque li ringraziamo tutti).

La nostra è stata una campagna collettiva di Potere al Popolo.

I nostri candidati la hanno condotta senza personalizzazioni, mettendo al primo posto le idee di riscatto sociale che ci guidano.

Ora aspettiamo il risultato, certi che l’entusiasmo che abbiamo visto intorno a noi non sarà effimero.

Per quel che ci riguarda, il solo fatto di aver dimostrato che un gruppo di lavoratori, cittadini, precari, pensionati, disoccupati può far paura agli sfruttatori ed alla politica che li sostiene è un dato che ci spinge ad andare avanti.

Qualunque sia il risultato, ci rivediamo nelle lotte sociali e politiche dopo il 4 marzo.

Se divisi non siamo niente, uniti possiamo essere tutto.

Grazie a tutte/i

Potere al Popolo!

Troviamoci ancora una volta nelle piazze prima del voto e del silenzio elettorale!
VENERDI’ 2 marzo un corteo partirà da piazza delle Erbe per gli ultimi volantinaggi e comizi!

Alle 20, cena presso il Circolo ARCI 30 Giugno: LA PRENOTAZIONE E’ OBBLIGATORIA ed effettuata scrivendo a questa pagina o ad Arianna (3333132619).

Alle 21.45, comizio di chiusura campagna con i candidati di Potere al Popolo Genova.

A seguire, MUSICA LIVE con le canzoni di Riccardo Nora Chicco e molti altri e DJ set!

Non mancate!
#PoterealPopolo!

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento, prego!
Inserisci il tuo nome qui, prego

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultimi articoli

Soldati israeliani penetrano nella Striscia di Gaza

Intanto a Gerusalemme: cresce la violenza dell'estrema destra. Finora Israele ha trucidato 83 persone, di cui 17 bambini a Gaza. -20210513&a...

Che cos’è la dottrina Mitterand e perché Macron l’ha tradita

Autorizzando l'estradizione di dieci esuli italiani Macron rompe con una politica in voga dal 1985. La sola risposta penale non chiuderà comunque il caso [François Bougon]

Lo stragismo di Netanyahu per restare al governo e non andare in galera

Medio Oriente: una escalation appena iniziata. I giovani palestinesi di Gerusalemme affrontano la polizia israeliana ma la loro rabbia è anche verso la leadership palestinese [René Backmann]

Comunali, Roma: c’è vita a sinistra del Pd

Roma. La sinistra alternativa alle prossime comunali «con un programma e una proposta elettorale partecipata, antagonista a quella del PD»

L’altra Torino, che ho in mente e in cuore

Angelo D'Orsi annuncia la sua candidatura a sindaco di Torino alla guida di una coalizione della sinistra alternativa [Angelo D’Orsi]