22.6 C
Rome
lunedì 4 Luglio 2022
22.6 C
Rome
lunedì 4 Luglio 2022
Homecronache socialiDopo Grillo e Grasso, il Cnca: Mujica e l'Italia

Dopo Grillo e Grasso, il Cnca: Mujica e l’Italia

Il CNCA avvia collaborazione
 con Pepe Mujica: “Stessa visione della vita 
che privilegia le relazioni umane e la necessità di un’economia sobria”

Dopo l’endorsement per Grasso alle politiche e l’incontro con Grillo di venerdì scorso a Milano, il Coordinamento Nazionale Comunità di Accoglienza (CNCA) annuncia l’avvio di una collaborazione con Pepe Mujica, ex presidente dell’Uruguay, e il suo movimento. CNCA e Mujica hanno concordato di attivare progetti di servizio civile internazionale, per giovani residenti in Italia, presso esperienze di lavoro sul territorio in Uruguay; organizzare occasioni di scambio tra organizzazioni appartenenti alle due reti impegnate nel campo dell’agricoltura sociale; promuovere una riflessione condivisa sul tema della riconversione ecologica, provando anche a costruire proposte e progettualità concrete con altri soggetti pubblici, privati, del terzo settore.
«E’ stata una gioia e un privilegio per noi incontrare una persona della levatura e dell’umanità di Pepe Mujica», fa sapere don Armando Zappolini, presidente del Coordinamento Nazionale Comunità di Accoglienza (CNCA). «Sono tante le cose che condividiamo. In primo luogo, la priorità assegnata alle relazioni umane, che non possono essere subordinate alla logica del profitto. Questo non significa cadere nel pauperismo, ma lavorare per un’economia “sobria” – come la definisce Mujica -, un’economia che rispetti le persone ma anche l’ambiente. E, certamente, CNCA e Mujica intendono partecipare a questo grande cambiamento culturale ed economico non solo con le prese di posizione, le occasioni di formazione, i convegni, ma dando vita a tanti laboratori di nuova economia e nuove relazioni sociali, che facciano pressione sulle istituzioni per un radicale ripensamento delle politiche pubbliche.”
Il rapporto tra il CNCA e Mujica è nato nel 2015, quando l’ex presidente dell’Uruguay è stato invitato al convegno che ogni due anni la Federazione organizza a Spello. In quell’occasione parteciparono Daniel Placeres e Heber Bousses del MPP (Movimento di partecipazione popolare)-MLN (Movimento di liberazione nazionale). Nel 2017, poi, una delegazione del CNCA si è recata in Uruguay per incontrare Mujica e conoscere le tante esperienze promosse dal MPP e dal MLN Tupamaros: le fabbriche autogestite, le attività di microcredito, il lavoro di mediazione sociale nelle strade, i progetti di autocostruzione della propria casa per le famiglie meno abbienti. Il 27 agosto scorso, infine, Mujica stesso stato a Grottaferrata (Roma), presso una struttura gestita da Agricoltura Capodarco, per partecipare a un incontro pubblico.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento, prego!
Inserisci il tuo nome qui, prego

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultimi articoli

Marmolada, il climate change fa strage di escursionisti

Marmolada mai così caldo. Un ghiacciaio si stacca e uccide sei persone. IUna tragedia largamente prevedibile

Covid, le sette domande della settima ondata

Omicron ha cambiato il volto della pandemia, quello che c'è da sapere di fronte alla nuova ondata

Ecuador, finisce dopo 18 giorni lo sciopero generale

Parzialmente accolte le richieste del movimento di lotta. Le ragioni degli indios e la convergenza con i quartieri popolari

Zerocalcare: la Nato si allarga sulla pelle dei curdi

Il baratto indecente tra diritto d'asilo e ingresso nella Nato. Che cosa dice il memorandum tra Turchia, Svezia e Finlandia

“Radicali” in Cgil, la sfida conflittuale a Landini

Centinaia di lavoratori alla presentazione del documento alternativo: “Le radici del sindacato”