11.6 C
Rome
domenica 9 Maggio 2021
11.6 C
Rome
domenica 9 Maggio 2021
Homequotidiano movimentoAssassinato dalla malagiustizia. Addio compagno Chucky!

Assassinato dalla malagiustizia. Addio compagno Chucky!

Arrestato con l’accusa di saccheggio e tentato omicidio. Leonardo Vecchiolla, detto Chucky, era innocente. Aveva avuto il solo torto di partecipare alla manifestazione del 15 ottobre 2011. Devastato dal carcere, si è sparato.

 

di Franco Fracassi

chuky

Era finito in carcere con l’accusa di tentato omicidio. Era innocente. Ma quando è uscito la sua mente era ormai devastata. E così si è ucciso. O meglio, l’ha assassinato la malagiustizia. Leonardo Vecchiolla aveva avuto il torto di partecipare alla grande manifestazione che il 15 ottobre 2011 aveva portato a sfilare per le vie del centro di Roma più di centomila persone al grido: «Noi siamo il novantanove per cento, voi l’uno». Una manifestazione finita con scontri e devastazioni (vi ricordate del “Pelliccia”?). Ma il compagno Chucky con la violenza non aveva nulla a che fare.

 

Purtroppo, pochi giorni dopo Vecchiolla venne arrestato, con l’accusa di essere stato tra i partecipanti all’assalto al furgone dei Carabinieri in piazza San Giovanni. Gli furono contestati reati pesantissimi, come tentato omicidio ai danni di un militare, devastazione e saccheggio in concorso e resistenza pluriaggravata a pubblico ufficiale.

 

Non passò nemmeno un mese che venne rilasciato per ordine del Tribunale del riesame. Alcuni video e diverse fotografie lo scagionavano, mostrandolo a volto scoperto lontano dal furgone in fiamme.

 

Purtroppo il danno era stato fatto. Il periodo in carcere lo aveva duramente segnato. Martedì 2 settembre Leonardo Vecchiolla, detto Chucky, si è sparato nella casa dello zio ad Ariano Irpino. Aveva ventisei anni, era sposato e aveva un figlio piccolo.

20111127162000_chukyvecchiolla_320

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento, prego!
Inserisci il tuo nome qui, prego

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultimi articoli

L’arte rivoluzionaria non ha partito preso

L'importanza della cultura nella teoria e nella pratica politica di Lev Trotsky, Rivoluzione e vita quotidiana [Stefano Tassinari]

Cucchi, in appello rincarate le pene per i carabinieri

Cucchi, fu omicidio preterintenzionale. 13 anni, in appello, per i due carabinieri che lo pestarono. 4 anni, per falso, per il loro maresciallo

Europa, 670mila case appartengono a 200 grandi investitori

Un'indagine in sedici paesi europei rivela la portata della finanziarizzazione degli alloggi sulla vita di milioni di abitanti [Alexander Abdelilah e Mathieu Périsse/We Report]

Madrid è un po’ più a destra di ieri. Iglesias si dimette

Regionali a Madrid: Ayuso (PP) guadagna 35 seggi. La sinistra si sgretola a causa della sconfitta del PSOE. Vox mantiene i suoi seggi

Il lago che continua a combattere

Dopo l'ennesimo scontro con il costruttore Pulcini, Attivisti e attiviste del Lago Ex-Snia hanno ottenuto l'attenzione della Regione Lazio