29.5 C
Rome
giovedì 29 Luglio 2021
29.5 C
Rome
giovedì 29 Luglio 2021
Homein fondo a sinistraPortogallo, il Bloco pensa al governo con i socialisti

Portogallo, il Bloco pensa al governo con i socialisti

Portogallo, “Abbiamo la responsabilità di rispondere alla situazione di emergenza del Paese”, dice Catarina Martins, portavoce del Bloco de Esquerda. Verso un governo Ps-Be

da esquerda.net, traduzione di Vilma Gidaro

21836986248_588a6fd0ef_z
Nel corso di una riunione pubblica a Porto, Catarina Martins ha sottolineato l’impegno di Bloco de Esquerda di un “accordo solido per una soluzione stabile” che garantisca un governo alternativo alla PSD / CDS minoranza. La portavoce di BE (il Bloco de Esquerda) ha ribadito l’intenzione di presentare una mozione di rifiuto in parlamento se la scelta di formare il governo sia affidata a Cavaco Passos Coelho. Catarina Martins ha risposto alle questioni sollevate dai partecipanti a un incontro pubblico martedì a Portonella Cooperativa Árvore.

BE ha scelto di “rispondere alla situazione di emergenza il paese sta vivendo, facendo proposte coraggiose che avrebbero permesso altre soluzioni al governo, senza tradire la fiducia che gli elettori hanno riposto in noi e siamo coscienti di ciò che i nostri principali impegni”.

Parlando di una speranza che si è aperta il 4 ottobre, con la sconfitta delle politiche di austerità, Catarina ha detto che per il BE è vero che la speranza che non si esaurisce nel compromesso che si sta facendo nei negoziati sulla base delle condizioni pubblicamente prese nella campagna elettorale. “BE vuole una soluzione di stabilità e di impegno”, ha aggiunto, concludendo che un “accordo solido per una soluzione stabile” nella sinistra parlamentare “può ben essere quello di cui ha bisogno il paese per una soluzione democratica.”

Catarina Martins ha ricordato come il partito ha combattuto per sconfiggere una destra “che ha governato quattro anni nei confronti di coloro che vivono del loro lavoro, contro la Costituzione, contro la giustizia sociale più elementare nel nostro paese, e per di più a vendere ciò che è la nostra sovranità, i nostri settori strategici. ” Pertanto, ha proseguito Caterina, “il pericolo di un governo di destra sostenuto dal PS è un grande pericolo e che ci ha fatto pensare, data la responsabilità che abbiamo in questo momento.”

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento, prego!
Inserisci il tuo nome qui, prego

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultimi articoli

La guerra di Lamorgese al dissenso. 10mila agenti Sì Tav

Quasi diecimila rinforzi per l'occupazione militare della Val Susa: è il senso del governo Draghi per la libertà di movimento

Insorgere, allora. La lezione di Gkn

“Siamo tutti GKN!” era l'urlo del corteo, a segnare il salto di qualità di una lotta di riunificazione del mondo del lavoro [Cristina Quintavalla]

Genova, mille ore di silenzio contro la guerra

Il 28 luglio, per la millesima volta, un gruppo di pacifiste/i si riunirà sui gradini di Palazzo Ducale. Stavolta la dedica è alle Veglie contro le morti in mare

L’inganno del Pleasure, ma esiste un porno etico?

Tutto quello che c’è da sapere sul porno – e che il film di Ninja Thyberg non ti dice [Monica Mazzitelli]

G8, poca luce sotto il Qr Code

Fare Luce, innovativa installazione tecnologica, ideata dal direttore Livermore che apre il G8 PROJECT del Teatro Nazionale di Genova [Carlo Rosati]