8 C
Rome
lunedì 12 Aprile 2021
8 C
Rome
lunedì 12 Aprile 2021
Home malapolizia Otto mesi al giudice Bobbio che offese Carlo Giuliani su fb

Otto mesi al giudice Bobbio che offese Carlo Giuliani su fb

Magistrato, parlamentare di An, braccio destro della Meloni quand’era ministra, aveva scritto che Carlo era “una feccia di teppista di strada”. Condannato a otto mesi più il risarcimento dei danni

1511147_bobbio_giuliani

Sul suo profilo Facebook «ha leso l’onore del defunto Carlo Giuliani», condannato a 8 mesi (pena sospesa) e 5mila euro di provvisionale con risarcimento dei danni da stabilire in separata sede, il magistrato ed ex politico Luigi Bobbio. Ne dà notizia un quotidiano campano spiegando che, per anni esponente di rilievo di An, parlamentare e capo di gabinetto dell’allora ministro Giorgia Meloni, Bobbio è stato poi sindaco di Castellammare di Stabia prima di rientrare in magistratura: ora è giudice civile al tribunale di Nocera Inferiore, ma prima ancora era stato pm alla Dda di Napoli. Il giudice Procolo Ascolese del tribunale di Torre Annunziata ha ritenuto offensiva una sua frase pubblicata sul profilo pubblico di Facebook «Luigi Bobbio Due», da lui gestito secondo l’accusa rappresentata dalla pm Mariangela Magariello.
«Giuliani era una feccia di teppista di strada» è la frase comparsa sul fb il 28 luglio del 2014. Haidi e Giuliano, i genitori di Carlo, lo hanno querelato e la costituzione di parte civile è stata affidata ai legali Gilberto Pagani e Liana Nesta.

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento, prego!
Inserisci il tuo nome qui, prego

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultimi articoli

Il vaccino razzista di Israele

La denuncia di 165 ong palestinesi: discriminati sia i palestinesi che vivono in territorio israeliano, sia quelli di Gaza e Cisgiordania

Che cosa è una setta. Rai doc lo spiega con una serie

L'annuncio di Rai doc, una docuserie sulle psico-sette firmata da Massimo Lauria e Monica Repetto

«No all’embargo a Cuba, anche se l’Italia è un vassallo Usa»

Perché l'Italia ha votato contro Cuba al Consiglio dei Diritti Umani dell'ONU. Intervista a Marco Papacci di Italia - Cuba [Davide Matrone]

Francia, Macron criminalizza l'”ultra-sinistra”

L'antiterrorismo francese sta costruendo un teorema contro cinque attivisti solidali col Rojava. La testimonianza dei familiari [Camille Polloni]  

Scoprifuoco! Arci Roma parte per Villa Ada

Un dibattito su culture e decoro urbano, spazi e conflitti orizzontali apre La Strada per Villa Ada, dialoghi e azioni promossi da Arci Roma