-0.4 C
Rome
domenica 7 Marzo 2021
-0.4 C
Rome
domenica 7 Marzo 2021
Home malapolizia Napoli, la manganellata del celerino al suo ispettore

Napoli, la manganellata del celerino al suo ispettore

Salvini, proteste e scontri a Napoli: poliziotto ferito. Ma la manganellata gliel’ha data un altro celerino

C’era il corteo No Salvini a Napoli, è successo giovedì, manifestanti a volto scoperto e mani nude sono stati caricati dalla polizia e alla fine uno dei feriti, fotografatissimo, un ispettore di polizia. I giornali si sono spicciati a titolare cose come “Salvini, proteste e scontri a Napoli: poliziotto ferito”. Ma il ferimento è stato causato da una manganellata di un agente durante i momenti di tensione. L’incidente nelle immagini pubblicate dal sito Videoinformazioni, che mostrano la sequenza di quei momenti concitati determinati da un clima repressivo ordinato dallo stesso ministro di polizia e leader della Lega nell’ambito della sua fragorosa, lunghissima, “vergognosa” (stando alle migliaia di striscioni esposti in tutto il Paese) campagna elettorale. Una turbativa che finisce per ritorcersi anche contro gli stessi lavoratori in divisa.

 

L’episodio è visibile tra il decimo e il quindicesimo secondo di questo video

 

salvini a napoli, manganellata al poliziotto, scontri, corteo,

1 COMMENTO

  1. fino a che si picchiano tra di loro….ma se non ci fosse stato il video avrebbero dato la colpa agli anarchici……la persona onsta non fa ne il prte ne il poliziotto…(Bakunin) polizia del popolo……….rivoluzione unica soluzione….HLVS

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento, prego!
Inserisci il tuo nome qui, prego

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultimi articoli

Teorema Mar Jonio, Casarini: «Sono colpevole. Come Lucano»

Il "teorema" contro la nave di Mediterranea, interviene Luca Casarini, uno dei quattro indagati per "reato di solidarietà"

Cucchi, al processo si cerca l’origine dei depistaggi

Il processo sui depistaggi prova a mettere a fuoco le fasi in cui è scattata la macchina del fango contro la vittima e la famiglia Cucchi

Grecia, la vendetta di Stato contro un detenuto politico

Koufontinas (17N) ha smesso di nutrirsi e di bere da quasi due mesi. Vuole un trasferimento che il governo rifiuta. Repressione alle stelle in Grecia

Germania: 3 nazi, 10 omicidi e 13 anni in fuga

La Germania, dopo lo scandalo Nsu, si chiede se i partiti apertamente neonazisti come quello dovrebbero essere vietati (Prune Antoine)

No all’acqua in Borsa!

40mila firme per dire NO all’acqua in Borsa. Verso la Giornata mondiale del 22 marzo