-1.5 C
Rome
lunedì 24 Gennaio 2022
-1.5 C
Rome
lunedì 24 Gennaio 2022
si fa di carta grazie a te! Arriva
Libro-rivista di racconti, inchieste, riflessioni

Il primo numero, ottimo anche come idea regalo, è già pronto e si intitola Cocktail partigiani. Parole in fondo al bicchiere, un volume di Gabriele Brundo, scrittore-barman genovese corredato da illustrazioni di una dozzina di disegnatori, da un ricettario di cocktail a base di Amaro Partigiano e da alcune riflessioni su produzione e consumo di alcol e letteratura.

OLTREPOP

E SAI COSA BEVI!!!
Homequotidiano movimentoPresidio a Piazzale Clodio per Di Vetta e Fagiano

Presidio a Piazzale Clodio per Di Vetta e Fagiano

I Movimenti per il diritto all’abitare in presidio al Tribunale di Roma mentre il giudice decide il Riesame dei provvedimenti cui da mesi sono sottoposti i due militanti. Parte così una settimana di mobilitazioni per il diritto alla casa.

paolo e luca liberi

Questa mattina a Roma, davanti al tribunale di Piazzale Clodio, manifestazione dei Movimenti per il diritto all’abitare in solidarietà con Paolo Di Vetta e Luca Fagiano, da 5 mesi agli arresti domiciliari per gli scontri di via del Tritone con polizia e carabinieri il 31 ottobre 2013 durante la Conferenza Stato-Regioni. Oggi il giudice dovrà decidere sulla richiesta di revoca del provvedimento avanzata dalle difese e il Movimenti di lotta per la casa hanno voluto far sentire la loro voce con un presidio che non ha come unico obiettivo quello di rivendicare la libertà dei due attivisti ma, si legge in un comunicato, “quello di richiedere la scarcerazione di tutti e tutte coloro che lottano ogni giorno per la propria dignità. Ormai di fronte all’acuirsi delle politiche di sacrifici dei governi dell’austerity, qualsiasi opposizione alla devastazione dei territori, alla speculazione di palazzinari, all’espropriazione dei principali diritti come la casa, l’acqua e le residenze, viene sistematicamente repressa con arresti, misure cautelari, obblighi di firma”.

“La casa è un diritto, l’affitto è una rapina”, “Paolo e Luca liberi”, “Libertà di movimento”, “Le lotte non si arrestano”, sono alcuni degli slogan lanciati dai manifestanti a sostegno dei loro compagni.

Con il presidio di questa mattina a Piazzale Clodio è partita anche “la settimana europea di mobilitazioni per il diritto all’abitare che andrà avanti fino al 18 ottobre”, giorno in cui è previsto un corteo cittadino con partenza dal quartiere romano di Centocelle, palcoscenico questa estate di diversi sfratti violenti e illegali da parte della polizia. Della settimana di lotta europea per il diritto all’abitare si parlerà nella conferenza stampa che si terrà a viale Mazzini, sotto la sede Rai, dove i manifestanti si recheranno una volta finita l’udienza del Riesame del provvedimento per Di Vetta e Fagiano.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento, prego!
Inserisci il tuo nome qui, prego

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultimi articoli

I nazisti ucraini nei giochi di guerra tra Putin e Biden

La CIA sta segretamente addestrando gruppi nazisti anti-russi in Ucraina dal 2015 [Branko Marcetic]

A #BlackLivesMatter serve un programma economico

In un paese che ha sempre usato la razza per giustificare la disuguaglianza, porre fine alla brutalità della polizia è solo l'inizio

Violenze di gruppo a Milano, i 3 cerchi dell’orrore dei Taharrush JamaR...

La pratica dei Taharrush Jama'i viene dall'Egitto. L'obiettivo è scoraggiare donne e attiviste a partecipare a raduni ed eventi pubblici

Il virus della disuguaglianza

Il rapporto Oxfam: cresce in Italia e nel mondo la concentrazione delle ricchezze, aumenta il numero dei poveri 

Scuola al freddo, linea dura della preside: sospesi in 66

Sospesi in 66 in un liceo artistico di Milano per aver rivendicato un diritto. Una storia in apparenza d'altri tempi